La famiglia X

In Recensito da me by Hagar Lane

Ho letto La famiglia X, un romanzo scritto da Matteo Grimaldi, che a tratti mi ha commosso. È un libro di una bellezza e di una dolcezza incredibili, capace di far vibrare le corde più forti e fragili di me al medesimo tempo. Se avessi un figlio glielo leggerei senz’altro, perché è un romanzo che si fa portavoce di valori preziosi, dei quali l’umanità ha bisogno oggi più che mai. Un libro per bambini e adolescenti, ma che ho letto con immensa gioia, e che consiglio anche agli adulti.

La famiglia X è stato editato da CameloZampa, una casa editrice che ha mostrato di essere in prima linea nel portare avanti storie belle e di valore, dove se non c’è spazio per qualcosa, quel qualcosa è solo la censura e il pregiudizio. Grazie, quindi, a CameloZampa e a Matteo.

L’autore ha fatto narrare la storia al piccolo protagonista come meglio non avrebbe potuto. Mostra come il pregiudizio abbia vita breve se solo si accetta di guardare la realtà così com’è, e solo dopo “giudicare”.

Il punto è proprio questo: ci si rifiuta, molto spesso, di guardare la realtà semplicemente per poter restare ancorati ai propri pregiudizi, come fossero le fondamenta stabili del nostro essere, mentre invece sono, molto più semplicemente, la causa principe dell’infelicità, nostra e altrui.

Ho letto un romanzo da 10 e lode, che porta avanti il concetto di famiglia NON per come ci viene imposto dalla religione cattolica e da certe destre del nostro Paese, ma per com’è davvero, ormai in quasi tutto il mondo occidentale, e per come noi tutti sappiamo essere in verità, anche laddove non esiste ancora il matrimonio omosessuale e/o la possibilità di affido per coppie gay. La famiglia nasce quando delle vite si amano e si proteggono a vicenda, si aiutano e sostengono in tutto, vivono e crescono insieme, e dove i genitori possono essere, indifferentemente, due uomini, un uomo e una donna o due donne. Personalmente credo anche in una famiglia formata da una nonna anziana, una nipote che vive con lei e se ne prende cura, e due gatti e tre cani. Famiglia è dove c’è amore, rispetto, cura, dedizione, e se i bambini mostrano di sapere benissimo tutto ciò, così non è ancora per tanti adulti, che vedono nella “famiglia tradizionale” la sola garanzia di benessere per i bambini.

Questo romanzo ha subito la censura da parte di Facebook. Che dire? Sono rimasta attonita nell’apprendere la notizia, che è una di quelle che mi fa vergognare di essere italiana.

Qui di seguito l’articolo scritto a tal riguardo dalla Casa Editrice: La famiglia X censurato da Facebook.

Matteo ha scritto nel suo sito che proteggerà sempre il suo romanzo. Mi permetto di dire all’autore che non deve proteggerlo, bensì deve andarne più che fiero, sempre. Gli auguro di cuore una carriera brillante come scrittore, perché scrive in modo impeccabile e ha mostrato una capacità di selezione delle parole che definisco elevatissima. Perché elevatissima? Perché crea armonia in ogni frase, tanto nel contenuto quanto nella forma. Leggi quel libro e ti senti una persona migliore.

Ci sono tanti modi per raccontare le storie, ma quando, come in questo caso, si riesce a trattare un tema delicato con grande intelligenza, delicatezza ed eleganza… beh, allora siamo di fronte a un piccolo gioiello.

È stato un vero piacere ospitare nella mia casa-web La famiglia X, che spero venga letto nelle scuole, tanto è educativo e di grande spessore, da qualsiasi parte lo guardi.