Coronavirus: Spiegare le ali della Libertà

In Quor di Hagar by Hagar Lane

Ciao ragazzi, pubblicizzo in questo post l’episodio n.5 dei miei podcast, perché ritengo sia molto importante da far ascoltare ai nostri giovani. I podcast di Hagar sono accessibili a tutti ma, ripeto, penso sempre ai giovani quando li registro, perché è dai giovani che si deve ripartire, per me, per cambiare la nostra società e il mondo. Tutto è nato da una domanda che mi è stata posta su Quora.

DOMANDA: Se il vaccino per il coronavirus è pronto, perché non iniziare ad usarlo?

Avrei potuto rispondere con una frase: “Il vaccino non è pronto”. Ho scelto, invece, di fare un discorso più ampio, suddiviso in 8 punti, per dire ciò che ancora non ho sentito dire a nessuno in televisione. La risposta che ho dato ha generato poi in me la voglia di farne un episodio, che per la prima volta ho inserito in tutti e tre i miei podcast, perché li coinvolge tutti.

  1. Il vaccino non è pronto.
  2. Il coronavirus è una famiglia di virus, che cresce di anno in anno, ad ogni passaggio fra specie viventi e spostandosi da Paese a Paese. Questo virus si chiama Covid-19.
  3. Solo ieri al Sacco hanno isolato il ceppo italiano del coronavirus, che è un virus diverso dal coronavirus cinese, perché il virus si è modificato in Italia. Significa che, se anche un giorno fosse pronto il vaccino per il coronavirus cinese, non servirebbe a niente senza anche un vaccino sul coronavirus italiano e su tutti quelli che nasceranno negli altri Paesi.
  4. I virus RNA (non DNA), come il coronavirus, sono virus mutanti, per definizione, il che significa che non si sconfiggeranno mai. Essi fanno parte della natura esattamente come noi.
  5. I virus ci attaccano perché noi facciamo sì che ci attacchino. Hanno il loro habitat – soprattutto le foreste pluviali – e sono in perfetto equilibrio con la natura e il mondo animale. Ogni volta che noi attacchiamo il loro habitat, per esempio distruggendo un pezzo di foresta pluviale, stiamo creando le condizioni perfette perché nuovi virus ci attacchino.
  6. I virus, come ogni cosa in natura, non sono né buoni né cattivi. Dipende solo da noi farne dei mostri o dei grandissimi alleati, esattamente come l’energia nucleare: possiamo fornire energia a interi Paesi o fare la bomba atomica.
  7. I virus RNA di mestiere fanno coloro che staccano pezzetti di dna del soggetto ospitante e li sostituiscono con pezzetti del loro dna, che sono pezzi di programmi, come delle subrutine, che ordinano di fare varie cose in sequenza, e sempre contiene al suo interno i comandi di replicazione dei virus e la distruzione della cellula ospitante. Oggi si è capito che i virus potrebbero essere utilizzati per curare le malattie genetiche: disattivando la pericolosità del virus, sostituendo un pezzetto del loro dna con quel pezzetto di dna sano che delle persone malate non hanno, iniettando il virus nei pazienti e far sì che il virus sostituisca nel dna difettoso delle cellule umane il pezzetto di dna sano che a loro manca (quello che abbiamo prima inserito nel dna del virus). Ecco che i virus, se rispettati, se non attaccati nel loro habitat, possono essere un giorno i più grandi alleati dell’uomo nella cura di moltissime malattie.
  8. Sul passaggio dei virus dagli animali a noi, infine, non sta scritto da nessuna parte che ai maiali si debba far bere – nei paesi orientali accade questo – l’acqua putrida e piena di feci di altri animali. E molti non sanno che il primo produttore al mondi di suini è la Cina. E non sta scritto da nessuna parte che migliaia di persone debbano vivere sotto i tombini delle fogne (come accade in Italia e ovunque nel mondo) o che si debba mangiare zuppa di pipistrello. I virus non passano spontaneamente dagli animali all’uomo, ma siamo sempre noi che creiamo le condizioni perché ciò accada.

Conclusione: è arrivato il momento, ritengo, che si prenda coscienza del fatto che abbiamo fatto, noi umani, troppo i gradassi nel mondo. Ora dobbiamo ripristinare delle regole di vita completamente diverse, o la natura presto o tardi ci sterminerà tutti, e farà bene a farlo. Il pianeta Terra è governato dalla Natura! La Natura comanda, non noi. E se per noi non è così, la natura semplicemente ci ricorda che è così, che a noi piaccia o no.

Se hai voglia di passare un’oretta con me, ascolta il 5 episodio, che trovi in Hagar Politik, Quor di Hagar e Ranocchius l’Alchimista. Forse cambieranno tante cose in te dopo che lo avrai ascoltato: saprai cosa c’è da sapere di veramente importante sul coronavirus e capirai quali sono i tre step da fare per essere/diventare veramente libero nella mente dinanzi ad episodi come quello che sta accadendo ora nel mondo. Questo il link: 5_Spiegare le ali della Libertà

Buon ascolto!

Vostra, Hagar