Cavalier Hak: Nota d’Autore

In Cavalier Hak by Hagar Lane

Ho inserito nel mio libro una nota a integrazione della prefazione scritta dal Prof. Fusaro. La riporto qui di seguito o, se volete, potete leggerla nella Preview visibile in Amazon.

Nota dell’Autore: Rifiuto il Neoliberismo come il Sovranismo

Le idee su economia e geopolitica mi uniscono profondamente al Prof. Diego Fusaro, con riferimento al Neoliberismo imperante nel mondo, gli organismi finanziari sovranazionali che stanno strozzando i Paesi dell’Occidente tutto, le guerre che noi civilissimi cristiani democratici abbiamo fatto in Iraq e Libia, solo per citare i casi più recenti, mentendo al mondo intero sulle vere ragioni per le quali abbiamo sterminato quei popoli, sul MES e le sue assurde regole e, ovviamente, sulle condizioni dei lavoratori, che sono sempre più assimilabili a quelle degli schiavi.

Detto questo, è importante per me, che di Cavalier Hak ne incarno tutti gli ideali, aggiungere che, però, la forza che ideologicamente si sta opponendo oggi al Neoliberismo, e cioè il Sovranismo, non appare ai miei occhi meno oscura delle oligarchie finanziarie sovranazionali che intende combattere, giacché anche il Sovranismo è alimentato da potenti elite finanziarie. Tali elite sono, a mio avviso, pericolose quanto le prime, e forse di più. Faccio questa affermazione con riferimento all’inquietante e straordinaria inchiesta di Report intitolata: “La fabbrica della paura”.

Allora, se è vero che il Sovranismo si rifà ad ideologie naziste e bolsceviche insieme, come ad associazioni cristiane estremiste che ricordano tanto i crociati medievali, con le donne che devono stare a casa a fare figli e smettere di lavorare, e gli omosessuali perseguitati perché tacciati di star distruggendo le famiglie tradizionali… beh, è evidente che prendo fermamente le distanze da simili idee.

I valori che ho sempre portato avanti nella mia vita, e che sempre porterò avanti, sono quelli che i lettori ritrovano chiaramente espressi in questo libro. Di quei valori vado fiera, e per quei valori darei anche la vita se fosse necessario.